Condividi

Pola supera due milioni di pernottamenti

La città di Pola anche quest’anno batte il record dei pernottamenti e delle visite. Fino al 13 settembre sono stati realizzati due milioni di pernottamenti ed è tre settimane prima rispetto all’anno 2017. Fino al 15 settembre 2018, Pola è stata visitata da 7% di turisti in più rispetto all’anno scorso, e allo stesso tempo, si ottiene un incremento del 6% di pernottamenti. Pola è diventata una riconosciuta destinazione turistica. Ciò conferma il fatto che già l’ottavo anno consecutivo, si ottiene una notevole crescita di pernottamenti. Se confrontiamo il numero complessivo di pernottamenti realizzati nel 2011 (1.273.117 pernottamenti) con il numero di pernottamenti effettuatisi fino al 13 settembre di quest’anno, vediamo un aumento di quasi 729.000 pernottamenti, ovvero del 57%, e non è ancora la fine dell’anno.

A Pola si svolgono oltre mille diverse manifestazioni che sono diventate il motivo dell’arrivo dei turisti nella nostra città. Sicuramente anche le novità (il Museum Olei Histriae – museo dell’olio d’oliva, il Memo museum – museo della quotidianità e dei bei ricordi, il Pula Virtual Reality Experience – visita virtuale della città, l’Arena Mysterium – visita con investigazione, l’app SightRun – corsa lungo la città e molte altre) e l’offerta classica (l’Arena, l’Aquario, il Museo storico e navale dell’Istria, il Museo-galleria Sacri Cuori, numerose gallerie, il Parco sottomarino Verudela e vari altri) rendono Pola una destinazione sempre più interessante che, oltre al sole ed il mare, offre una marea di eventi e varie offerte culturali, sportive e d’intrattenimento.

Per quanto riguarda i pernottamenti, tradizionalmente, gli ospiti dalla Germania si trovano al primo posto e fino al 13 settembre 2018 hanno realizzato 445.302 pernottamenti, il che presenta un incremento del 7%. Gli ospiti dall’Italia si trovano al secondo posto con 189.749 pernottamenti e un incremento del 2%.

X
Skip to content