Condividi

Le ricerche nel Museo archeologico rivelano un tesoro inestimabile

Il Museo archeologico dell’Istria, le cui ricerche sono iniziate l’anno scorso e la cui ristrutturazione è ancora in corso, dimostrano che in questa istituzione si trova un verso e proprio tesoro, non solo tra le sue mura ma anche sotto terra. Per adesso, sono stati esplorati 232 metri quadrati, in altezza di quattro metri. Oltre a numerosi reperti del periodo dell’antichità, è stato trovato uno strato con delle anfore regolarmente allineate che venivano usate per il drenaggio e dei frammenti di scultura in pietra.

Attualmente stanno studiando gli strati preistorici che risalgono all’epoca degli Histri. Oltre alle strutture dei muri a secco e ai pavimenti di argilla compattata, sono stati trovati anche dei resti di focolari e di camini e numerosi frammenti di ceramica preistorica, diversi anelli di bronzo, frammenti di fibule, frammenti di ceramica risalenti all’epoca dal IV al II secolo a.C., nonché grandi quantità di ossa di animali e di conchiglie. Sono stati trovati anche due recipienti interi, dei quali uno è un anfora che risale all’epoca dal IV al II sec. a.C. Le ricerche sono ancora in coroso e sicuramente verrà scoperto un tesoro inestimabile.

X
Skip to content